News

Ai coristi, agli orchestrali e all’affezionato pubblico

Carissimi tutti, vi penso e vi abbraccio.

Sono giorni difficili. Al nostro Coro é stata tolta la voce. Alla nostra Orchestra é stata sospesa la musica. Il nostro Maestro per la prima volta nella sua vita deve tenere la bacchetta riposta nel cuore e non far esplodere la sua sconfinata passione. Per me, da oltre un mese, è una continua battaglia in trincea.

Vi prego, in questa ora buia, di conservare con attenzione le vostre vite e quelle dei vostri cari. Sono certo che ritorneremo a cantare e a suonare con la consueta bravura per appagare la nostra gioia interiore, deliziare il pubblico e offrire un servizio alla cultura che é essenza e fondamento sublime di civiltà. Anzi, vi prometto che, appena questa emergenza sarà cessata, organizzeremo il più bel concerto della nostra storia. Potremo cantare, suonare, darci la mano, senza paura, con rinnovata speranza. Potremo riproporre la nostra immagine, che é unica, di arte e di bellezza. Perché noi siamo, e lo saremo sempre, il Coro e Orchestra di Vicenza.

Un affettuoso saluto.

Il vostro presidente.

Franco Pepe

Vicenza, 26 marzo 2020